Calcio

Il destino del biglietto per le semifinali è stato deciso in una partita con la Polonia

Il destino del biglietto per le semifinali è stato deciso in una partita con la Polonia. Ora gli avversari erano soddisfatti del sorteggio, ei nostri giocatori avevano solo bisogno di vittoria. Inoltre, il contesto politico è il complicato rapporto sovietico-polacco. La squadra nazionale dell’URSS doveva vincere, ma non ha vinto. I polacchi asciugarono il gioco e ottennero un pareggio zero tanto desiderato da lui. Rinat Dasayev era di nuovo ineccepibile. Ma segnare palle non è il suo lavoro.

Dasayeva fu definito uno dei migliori portieri del nostro tempo, un degno rappresentante della scuola del portiere sovietico. Anche la stampa straniera ha notato il gioco dello Spartak, 25 anni. Dasayev è entrato in diverse squadre simboliche del campionato ed è stato riconosciuto come il secondo portiere del torneo. Il secondo dopo il 40enne campione del mondo italiano Dino Zoff. I brasiliani, gli unici in grado di sconfiggere la squadra nazionale dell’URSS, si sono lamentati – giocano loro Dasayev, e non Valdir Perez, la Coppa del Mondo andrebbe nel più grande paese del Sud America. Anche a Siviglia, ricorda una bruna magra. Non è un caso che Rinat sia stato invitato a “Siviglia” e da quel momento ha ricevuto dalla FIFA il premio del miglior portiere del mondo.

Hero-FM-82: Rinat Dasaev. Il miglior portiere degli anni ’80 del mondo Foto: FIFA

Nel 1982, Rinat Dasayev vinse nel sondaggio del settimanale “Football. Hockey “e divenne il miglior giocatore di calcio del paese. Era preparato per una brillante carriera sportiva. Altri due campionati del mondo – 1986 e 1990. Argento per la squadra sovietica Campionato europeo 1988. Giustamente è considerato uno dei migliori portieri nella storia del nostro calcio, prendendo un onorevole secondo posto. Sopra solo Lev Yashin.

Se si lascia bestia affamata, mentre i suoi fratelli continuano a mangiare, prima o poi si morde la mano che gli dava da mangiare in precedenza. Questo è ben noto a Fernando Morientes.

Quando nel 1997 il club della capitale Morientes acquistato per 6 milioni di euro, tutto questo sembrava un grande affare. Solo Raul era una figura di un luminoso e stellato, ma rapidamente imparato lo spagnolo ragazzo parola “Galacticos”. A volte il nome è più importante del talento.

Ricordiamo perfettamente come Ronaldo ha acquistato dal Real con i soldi dell’Inter Real. Il brasiliano è stato vale molto di più di un attaccante locale, ma anche che era popolare. Ben presto Zubastik spinse Morientes in panchina.