Uncategorized

‘Alzai lo sguardo, ho sentito il ruggito della folla’: Helen Glover vince l’oro alle Olimpiadi del 2012

Mio padre era solito dire, “Non gridare su te stesso perché quando sei bravo, le altre persone ti urlano per te.” Molti dei miei amici universitari non sapevano nemmeno che avevo iniziato a remare fino a è stato selezionato per la squadra olimpica. Alcuni non lo sapevano fino a quando non ho tagliato il traguardo a Londra. Ma se avrai successo, puoi farlo tranquillamente solo una volta nella vita. Questa volta, a Rio, non abbiamo il lusso di non dire alla gente.

Nel momento in cui abbiamo tagliato il traguardo, Heather (Stanning) si è voltata per abbracciarmi, mi ha tolto gli occhiali da sole e ha iniziato a scusarsi. Ero tipo, “Va tutto bene, abbiamo vinto le Olimpiadi, va tutto bene!” In quel momento ero solo esausto.Mi ricordo chinandomi e dicendo nel suo orecchio: “Ce l’abbiamo fatta”. Dopo alcuni secondi, ci siamo resi conto che non erano solo io e lei, c’erano migliaia di persone al lago, tutti i nostri familiari e amici, il nostro allenatore, tutti che guardano in TV. Ho alzato lo sguardo, ho sentito il ruggito della folla e volevo solo riconoscere tutti quelli che avevano tifato per noi. Penso che sia il primo oro per la Gran Bretagna dei Giochi, è sembrato più grande di quanto ci aspettassimo. Non avevamo mai vinto un campionato del mondo prima di questo.

Erano le 11 quando abbiamo corso e abbiamo ingenuamente programmato di incontrare le nostre famiglie al pub alle 16.30 per un arrosto. Siamo tornati al nostro hotel alle 3 del mattino perché stavamo facendo interviste. Siamo usciti dalla barca e sono stato sottratto a un test antidoping. È un po ‘un buzzkill, dover fare pipì in un piatto prima di poter festeggiare.La prossima cosa che sapevo ero nel mezzo dell’Olympic Park a parlare con Gary Lineker di come avevo appena vinto le Olimpiadi. Stavamo camminando nelle stanze con i newsreader che abbiamo riconosciuto e i presentatori sportivi che avevamo visto in TV, che ci guardavano, sapevano chi eravamo e ci abbracciavano congratulandoci. Era strano, ma così speciale. “C’era riso, carne in scatola, Spam ‘: una famiglia apre un pacco di viveri, 1948 Per saperne di più

Non abbiamo mai avuto quell’arrosto. Abbiamo a malapena visto le nostre famiglie. La cosa più bella è stata la reazione delle persone che guardavano e amavano le Olimpiadi. Ci siamo lasciati assorbire solo quando avevamo finito di gareggiare – era così rinfrescante che qualcosa che era un grande sogno per noi era amato e goduto dalla nazione.

Heather e io abbiamo remato insieme dal 2010; ci siamo conosciuti quando ho iniziato nel 2008.Ci alleniamo a tempo pieno; prendiamo una domenica ogni tre o sei settimane. È il nostro lavoro nei fine settimana, è il nostro lavoro di mattina presto e anche a casa: piuttosto che oziare con un bicchiere di vino, mangi e vai a letto. È uno stile di vita e un duro allenamento. Penso che questa immagine sia stata quella che Gary Lineker ci ha presentato in questo enorme e ridicolo francobollo. Tutte le medaglie d’oro avevano un francobollo fatto di loro. Quando lo guardo ora, ricordo questo enorme senso di sollievo. Avremmo dovuto vincere, e qualsiasi cosa in meno sarebbe stata deludente.